READING

La beauty routine d’inizio estate: capelli, ...

La beauty routine d’inizio estate: capelli, capelli, capelli

L’estate è arrivata, con sé il caldo e pure la ristrutturazione del mio palazzo.
Il che significa essere murata viva e al buio a casa, dato che ho le impalcature fisse che mi stanno rendendo piano piano un vampiro.
Quando esco e vedo il sole, dopo i primi secondi di smarrimento, è un po’ come vedere la Madonna.
Per dire, bella l’estate, ma sarebbe ancora più bella se potessi godere un po’ di più dei benefici di codesta palla infuocata.
Quando non lavoro da casa però lo amo alla follia, ma lo temo anche, infatti mi proteggo.
Nonostante siano già tutti abbronzatissimi, non è ancora iniziata per me la stagione della spiaggia, ma anche in città c’è il sole e io me ne guardo bene.
Vista la mia rinomata fissazione per i capelli già da maggio ho cominciato con i miei trattamenti estivi: come sapete io sono spesso in giro per appuntamenti, e non solo in moto, ma anche in bicicletta (spesso infatti la mia abbronzatura è quella tipica del camionista), appuntamenti che fisso quasi sempre nel pomeriggio per questioni organizzative.
Nel senso: io tutti i pomeriggi vado a nuotare. Tutto il resto può aspettare.
Così la mattina mi spruzzo sui capelli un olio protettivo, che tengo fino a quando non vado a nuotare, ovvero sia a casa, che in giro per le commissioni. Ovviamente quando vado per la città mi lego i capelli, altrimenti sembrerei una pazza che non usa la doccia.
Così idrato i capelli, li proteggo da sole, dal cloro della piscina, e li rendo più forti.
Anche perché io ho i colpi di sole, li ho un dunque po’ decolorati, quindi li devo curare come non mai.

Come anche l’anno scorso, anche quest’anno ho cominciato ad usare l’Olio Spray Capelli Protezione Colore di Collistar, che continuerò a sfruttare anche al mare (sperando di andarci presto).
In più mi porterò dietro il Siero Magico Multifunzione Capelli Perfetti, sempre di Collistar, che previene la degradazione del colore, conferendo morbidezza, volume e luminosità.
Sto poi provando Blondes & Highlights Anti Yellow Shampoo di Goldwell, che mi aiuta a non infastidirmi, dato che quando mi faccio bionda, viro sempre al giallo, inoltre minimizza l’effetto sbiadimento del colore. C’è anche il conditioner, che uso alternandolo alla Oleo-Maschera Sublime di Collistar, molto ricca, perfetta per capelli stressati, e che grazie al mix di vitamina E e di oli vegetali  con l’acido lattico, assicura una specifica azione levigante dei capelli, nutrendoli e idratandoli.

Dopo il lavaggio uso un prodotto al quale rimango fedelissima, il Damage Repairing & Rehydrating Leave-in treatment di Kiehl’s, un impacco da tenere in posa sui capelli umidi, che rinforza e rende più liscia la fibra capillare. In parole povere ammorbidisce i capelli, rendendoli districabili.
So che adesso alcune di voi mi potrebbero dire: “così li appesantisci”, ma sulle punte, sempre con i capelli umidi, applico anche le Gocce Sublimi di Collistar, per donare luminosità e ancora più morbidezza.
Insisto sulla morbidezza, lo so, ma chi ha i capelli decolorati può capire.
In realtà questo è un olio multi funzione, ovvero che si può usare prima dello shampoo come trattamento riparatore intensivo, dopo lo shampoo come faccio io, dopo lo styling per dare più lucentezza (io non lo faccio perché sui miei capelli lisci fa troppo effetto “unto”), e in piscina per proteggere dal cloro.

Ci sono poi due prodotti che mi hanno incuriosita, uno lo sto provando, in alternanza al trattamento di Kiehl’s, l’altro ancora no: il primo è il Regenerating Blow-Dry  Spray di Goldwell, una delle marche secondo me più valide per la cura dei capelli, lo vaporizzo sui capelli tamponati per una pettinabilità istantanea e un’azione riparatrice, l’altro, sempre di Goldwell, è il Brilliance Serum Spray per capelli biondi o schiariti, che donerebbe brillantezza al colore e renderebbe la chioma più districabile. Su questo vi farò sapere.

Dai capelli alla pelle del viso: d’estate mi metto sicuramente meno cose in faccia, ma mi detergo e idrato di più e costantemente.
Partiamo dalla pulizia: un altro prodotto a cui sono fedele da tempo è l’Acqua Micellare di Uriage, che oltre a togliere il make up (mascara e rossetto, nel mio caso), deterge e lenisce, dato che è arricchita con estratti di albicocca. E poi lascia quella sensazione di freschezza e pulizia impagabili.
Lo uso alla sera.
Al mattino invece mi detergo con Triderm Sapone di Marsiglia di Bionike, ideale per pelli sensibili e intolleranti. A base di soli oli vegetali saponificati, pulisce in modo equilibrato e contiene profumo esente da allergeni.

Il sapone per il giorno, se torno in condizioni pessime dopo un giro in bici, una passeggiata di commissioni, un giro con le amiche, è il Double B di Tailored Beauty, realizzato con ingredienti green e biodegradabile al 100%. Delicato, non lascia quella sgradevole sensazione di pelle “che tira” dopo averlo usato, ed è totalmente nike free.
Brumisateur di Evian: grazie a dio esiste. Idratazione e freschezza tutto il giorno. È uno dei prodotti che sono sempre con me ogni estate. Questo in edizione limitata by Christian Lacroix.
Creme: al mattino comincio con un solare protezione 50, anti-macchia, perché io ne sono soggetta. Uso quella Dermolab dai lavoratori Deborah Group, arricchito con acido ialuronico, idratante e appunto anti-macchie. La texture non è leggera, e la crema risulta abbastanza pesante all’applicazione, ma la mia pelle la assorbe facilmente quindi mi sto trovando bene.

Per quanto riguarda la sera vi stupirò dicendo che uso la Moisturizing Soft Cream di La Mer, sono una fedele di questa marca, dato che anche questa è abbastanza pesante.
Tuttavia andando tutti i giorni in piscina, la mia pelle risulta molto secca, quindi ha bisogno di essere idratata a fondo.
Sto sperimentando The Renewal Oil, sempre di La Mer, in funzione di jolly: ogni tanto lo aggiungo alla crema di routine (oltre alla Moisturizing Soft Cream, un siero più leggero quando non vado a nuotare), al fondotinta, quella volta al mese che lo metto, e anche alle creme per il corpo e le mani. Con Miracle Broth ™, composto di origine marina e minerale alla base del successo di La Mer, il nuovo Renewal Ferment, eucalipto, sesamo ed estratto di lime tea, questo olio ha un forte potere levigante, rivitalizzante, anti-age. Insomma è da provare.

Infine, visto che invecchiando mi sono uscite fuori le occhiaie, devo utilizzare un trattamento per occhi. Confesso di aver cominciato a testare il Creamy Eye Treatment di Kiehl’s soprattutto per il packaging. A base di avocado, la stendo due volte alla settimana come maschera.

 

 

 

 

 

 


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

INSTAGRAM
@FASHIONPOLITAN