READING

La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena: per chi f...

La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena: per chi fa sport e chi polleggia

Se parlo di Toscana sono di parte, ma credo lo sarei comunque anche senza essere aretina.
Un’aretina con un pezzettino di cuore a Siena, e da toscana questo non lo dovrei dire, noi che siamo rimasti un po’ ai guelfi e ai ghibellini, fieri e orgogliosi della propria città e basta.
Se mi sentisse Malaparte mi farebbe nera.

Sono di parte a dire che La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena è una perla che gongola tra le colline, un’oasi verde di pace con delle succursali di piacere e benessere.
A dodici chilometri dalla città del palio, La Bagnaia è un villaggio medievale trasformato poi in hotel diffuso, andando ad aggiungersi alle proprietà di alto livello che compongono la Curio Collection by Hilton.

Comincio col dire che nel Resort non si va solo per dormire e oziare a bordo piscina, anzi, vi do un’idea dicendovi cosa ho fatto nei due giorni che ho speso in questo paradiso.
Direi che se si ha il privilegio di svegliarci in campagna, in un posto dove si possono nutrire gli occhi di colori naturali e respirare a pieni polmoni le essenze delle piante che abitano il territorio, il mattino è perfetto per una corsetta in solitaria.
Io così ho fatto: ho puntato la sveglia alle 8, lasciato in camera le cuffie della musica,  preferendo il rumore dell’attrito dei miei passi sul terreno, e ho iniziato la giornata esplorando facendo sport.
Dopo la corsa evidentemente c’è una degna ricompensa che si chiama colazione, pasto che qui farà felici tutti gli amanti dei latticini come me, dato che lo yogurt e il latte sono i più buoni che abbia mai mangiato.

La Buddah Spa è a cinque minuti di macchina dalla reception del Resort, location perfetta per prendere il sole, “stare a mollo” e decidere di farsi coccolare con un massaggio, io ne ho fatto uno per la cervicale.
Per chi si annoia ad oziare, no panic, c’è pure la piscina dove poter nuotare.
Mi sento libera di affermare che il motivo principale per cui andrei a La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena sarebbe appunto lo sport.


In due giorni ho corso, ho fatto trekking nel bosco privato in compagnia della mitica guida forestale “un si caccia nulla qui, a parte i cinghiali”, ho preso una lezione di yoga, e avrei voluto sfruttare le bici e provare il golf.
Anche perché il Royal Golf Bagnaia è il primo campo da golf a 18 buche in Toscana, che copre 120 ettari tra dolci distese collinari di Siena e magnifici laghi.
Non so se rendo l’idea.

Per chi se lo sta chiedendo, le camere sono 99, di cui 12 suite, ognuna arredata in maniera diversa dall’altra, suddivise per residenze, e sparpagliate in due borghi principali, Borgo La Bagnaia e Borgo la Filetta.
Per chi non se lo sta chiedendo invece, perché non lo può sapere, le grandi sorprese che ho goduto a La Bagnaia sono state due: la prima è stata il vedere sfilare gli sbandieratori, che da aretina, significano un pezzo di storia sia mia che della mia città, nello specifico tutta la nostalgia nel ricordare me bambina e adolescente a fare a gara per arrivare prima in certi punti delle strade della città per poter essere in prima fila e godermi lo spettacolo della sfilata in costume e poi degli sbandieratori. Noi non abbiamo il Palio, ma la Giostra del Saracino.

La seconda è stato trovare due simpatici signori, fondatori del marchio Calzaioli Toscani, che fanno a mano scarpe per sfilate in costume o su misura. Li ho amati per la loro passione, semplicità e innegabile talento.

Concludo constatando che La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena non è un posto perfetto solo per famiglie, ma anche per amici sportivi, amanti della natura e del “polleggio”.
Per ulteriori e informazioni e prezzi qui.


RELATED POST

COMMENTS ARE OFF THIS POST

INSTAGRAM
@FASHIONPOLITAN