READING

Categoria “abiti che post-poni”

Categoria “abiti che post-poni”

Una volta all’anno faccio pulizia dell’armadio: regalo, butto e lancio.
Quella volta all’anno e tre giorni dopo il mio armadio è di nuovo l’Arno in piena.
Dopo decenni non sono ancora riuscita a risolvere questo mistero del guardaroba che moltiplica se stesso all’infinito, e per di più senza manco chiedermi il permesso.

Nell’armadio si sa, ci sono diverse categorie d’indumenti: la categoria di cose che ti metti sempre nonostante siano rovinate, logore e non particolarmente belle, quella dedicata agli abiti delle grandi occasioni, quell’altra riservata alle centinaia di paia di jeans che si accumulano nel tempo, e così via.
Ieri riflettevo su una categoria in particolare: quella degli abiti che “post-poni”, ovvero sui quali mediti per mesi e mesi su come, dove e quando indossare, senza mai arrivare ad una conclusione.
Ecco un esempio: ho questo abito da un sacco di tempo, ma è troppo corto, non sta bene con i leggings, non sta bene da solo, non sta bene come giacca, eppure mi piace un sacco nonostante pare non stia bene mai e con nulla.
L’ho finalmente indossato, osando un paio di trampoli evidentemente esagerati.
Sono scesa sotto casa, ci ho fatto degli scatti.
Dopo venti minuti sono risalita in casa e me lo sono tolto.
Eppure mi piace un sacco.

img_3295

img_3277-copia

img_3296


COMMENTS ARE OFF THIS POST

INSTAGRAM
@FASHIONPOLITAN